“Tra le nuvole” di André Neves

maggio 23, 2017 in Letteratura per l'infanzia

tra-le-nuvole

“Tra le nuvole” di André Neves (Il gioco di leggere Edizioni)

Che cosa ci faceva quella ragazza sul tetto?
Che cosa voleva fare?
«Prendere le nuvole.» disse lei
«Sono la cosa
più bella
del mondo.»

Una ragazza con la testa tra le nuvole e un sogno nel sorriso, un ragazzo che ha un’idea straordinaria, un’intera città in festa.

Poesia e colori in un albo prezioso… che velocemente andò là dove la fantasia era muta.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative” di Assia Petricelli e Sergio Riccardi

maggio 9, 2017 in Graphic novel

cattive-ragazze

“Cattive ragazze” di Assia Petricelli e Sergio Riccardi (Sinnos editrice)

In carcere fu sottoposta a feroci torture…
…E perse il suo bambino.
Ma questo non bastò a zittirla. Una volta liberata, tutti i giorni fece sentire la sua voce dai microfoni della radio dei minatori.
«Chi è il nostro principale nemico? La dittatura? L’imperialismo? No, ragazzi. È la paura che è dentro di noi.»

Nellie Bly, la prima giornalista donna al mondo e tra i migliori cronisti di tutti i tempi; Antonia Masanello, l’unica donna a combattere nell’esercito dei Mille insieme a Garibaldi; Angela Davis, attivista politica che negli Stati Uniti della segregazione razziale ha combattutto per la liberazione dei popoli con una rivoluzione femminista e antirazzista. E poi la celebre dedizione alla scienza di Marie Curie, il coraggio di Franca Viola, i piccoli ma epocali gesti della boliviana Domitila Barrios De Chungara…

15 brevi storie di donne che, in tempi e luoghi diversi, hanno provato a cambiare il mondo.

15 ritratti di valore, impegno, inventiva. Di libertà e speranza, come spiega Nawal El Saadawi durante una manifestazione contro il regime di Mubarak: “Ho 80 anni e non sono stanca di lottare. Prima o poi saremo liberi. Non dobbiamo perdere la speranza. Perché la speranza è potere.”

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Ma le principesse fanno le puzzette?” di Ilan Brenman e Ionit Zilberman

aprile 23, 2017 in Letteratura per l'infanzia

ma-le-principesse-fanno-le-puzzette

“Ma le principesse fanno le puzzette?” di Ilan Brenman e Ionit Zilberman (Gallucci Editore)

“Marcello è venuto da noi femmine per dirci che Cenerentola era una puzzettona. Noi gli abbiamo risposto che era impossibile, nessuna principessa al mondo fa le puzze.”

E se Marcello invece avesse ragione? Se Cenerentola, Biancaneve e la Sirenetta mollassero puzzette bestiali e talvolta tossiche?

Incantevoli illustrazioni e parole piene di segreti. Per scoprire finalmente la verità sulle flatulenze principesche.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Il blu è un colore caldo” di Julie Maroh

aprile 9, 2017 in Graphic novel

il-blu-e-un-colore-caldo

“Il blu è un colore caldo” di Julie Maroh (Rizzoli Lizard)

«Buongiorno!»
«Hai un’aria felice…»
«È che comicio ad accettare tutto il bene che c’è in quel che mi succede… E ho smesso di preoccuparmi di quello che possono pensare gli altri.»
«Uau! Hai avuto una rivelazione o che?»
«Si chiama Emma»

Clémentine ha quindici anni quando, nella confusione della Grand’ Place, scorge il blu dello sguardo e dei capelli di Emma, che da quel momento animeranno i suoi sogni di adolescente e le sveleranno, non senza tormenti, il suo orientamento sessuale.

Una storia delicata e insieme dolorosa di crescita e di accettazione. Di desiderio e gioia, di difficoltà e perdite. Attraverso disegni magnetici – dove spicca un caldo blu -, un’emozionante storia d’amore.

Dalla graphic novel,  bestseller in Francia e premiata al Festival di Angoulême 2011, è stato liberamente tratto il film La vita di Adele (Palma d’Oro al Festival di Cannes 2013).

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Amelia vuole un cane” di Tim Bowley e André Neves

marzo 23, 2017 in Letteratura per l'infanzia

amelia vuole un cane

“Amelia vuole un cane” di Tim Bowley e André Neves (Kalandraka)

«Papà» – disse lei – «stavo pensando…»
Il padre sospirò.
«Quando Amelia pensa,
vuol dire che arrivano i problemi», si disse.

La piccola Amelia vuole un cane. Ma a volte è molto difficile convincere i grandi… Per soddisfare il suo desiderio e inseguire un lieto fine, Amelia ci accompagna dentro i colori e le meraviglie della fantasia.

Un viaggio inatteso da cui non si può non tornare sorridendo.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“L’arabo del futuro. Una giovinezza in Medio Oriente (1978-1984)” di Riad Sattouf

marzo 9, 2017 in Graphic novel

L'arabo del futuro

“L’arabo del futuro” di Riad Sattouf (Rizzoli Lizard)

“Mi chiamo Riad. Nel 1980 avevo due anni ed ero un uomo dei sogni.”

Riad, nato a Parigi da mamma francese e papà siriano, è un bambino dai lunghi capelli biondi alla Brigitte Bardot abituato a sentirsi irresistibile. A causa del lavoro di docente universitario del padre, la cui ossessione era dare un’istruzione agli arabi, l’unico modo per uscire dall’oscurantismo relgioso, Riad trascorre l’infanzia nella Libia di Gheddafi e nella Siria di Hafiz Al-Asad, con piccole pause in Bretagna dai nonni materni.

Attraverso lo sguardo ingenuo di Riad bambino e il tratto incantevole di Riad disegnatore, una cronaca di piccoli e grandi avvenimenti, dove le vicende familiari s’intrecciano a quelle storiche. Un libro molto premiato, pieno di humor e delicatezza.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Se vuoi vedere una balena” di Julie Fogliano e Erin E. Stead

febbraio 23, 2017 in Letteratura per l'infanzia

se vuoi vedere una balena

“Se vuoi vedere una balena” di Julie Fogliano e Erin E. Stead (Babalibri)

“Se vuoi vedere una balena
ti servirà una poltrona non troppo comoda
e una coperta non troppo morbida
perché gli occhi sonnolenti non vedono balene
e le balene non aspettano di essere viste.”

L’attesa paziente di un bimbo, un cane e un uccellino svela come esaudire un sogno grande e insolito.
Suggerimenti buffi e tratti lievi per ravvivare la fantasia e l’animo…  Consigliato non solo se vuoi vedere una balena!

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Basilicò” di Giulio Macaione

febbraio 9, 2017 in Graphic novel

Basilicò “Sono stata una madre severa, ma sono riuscita a farmi volere bene.
Il segreto? La mia cucina, ovviamente. Li ho sempre presi per la gola.
Il segreto della mia cucina? Il mio basilico.”

A Palermo, cinque fratelli ormai adulti si preparano a festeggiare il compleanno della loro mamma Maria, donna di chiesa rispettabile e insuperabile cuoca.

In un alternarsi avvicincente di presente e passato, di inquadrature singole e ampie rappresentazioni della famiglia Morreale, un segreto al sapore di basilico si svela piano piano.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Rosso come l’amore” di Valentina Mai

gennaio 23, 2017 in Letteratura per l'infanzia

rosso come l'amore

“Rosso come l’amore” di Valentina Mai (Kite Edizioni)

“Da principio semplicemente aspettavo che arrivassi.”

Dentro pagine essenziali ed incisive, il lungo rosso volo di un uccellino alla ricerca dell’amore.
Perché per trovare l’amore bisogna innanzitutto cercarlo.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Zero e Uno” di Biro

gennaio 9, 2017 in Graphic novel

zero e uno

“Zero e Uno” di Biro (MalEdizioni)

«Tu cosa dici? Cosa devo fare, amico mio?»
«Devi farlo, Geremia… O resterai solo per sempre!»

Fin dove può spingersi un bambino per farsi accettare dai suoi (crudeli) coetanei? Lo racconta Biro in una fiaba noir, dove il piccolo Geremia Zero (zero non solo nel cognome, gli diranno il maestro e i compagni) insieme al suo cagnolino di pezza Uno (ti chiamerò uno! Perché sei il numero uno!) farà, spaventato, una scelta feroce.

Un susseguirsi emozionante di tavole, realizzate con tratto abilissimo e straordinari colori.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest