Slideshow shadow

“L’arte della felicità” di Alessandro Rak

settembre 25, 2016 in Graphic novel da Beatrice Orini

l'arte della felicità

“L’arte della felicità” di Alessandro Rak (Rizzoli Lizard)

“Smetti di girare in tondo, Sergio.
Torna a cercare le tue note migliori.”

Sergio non scende da giorni dal suo taxi. Vaga per le strade di una Napoli bagnata da diluvi e degrado, abitato dal dolore di una drammatica perdita. Attorno a lui, personaggi strambi e ricordi che ossessionano ma sono tutto quello che mi resta.

Pagine vive di poesia e potenza, di colori e musica, che attraversano il dolore per suggerire la via verso la felicità.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Solicello

settembre 18, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

Lieto solicello
veste
investe
solitudini vaste.

Odore salso
alle nari sale
inebria
seduce. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Una canzone da orsi” di Benjamin Chaud

settembre 10, 2016 in Letteratura per l'infanzia da Beatrice Orini

una canzone da orsi

“Una canzone da orsi” di Benjamin Chaud (Franco Cosimo Panini)

“Allora Papà Orso fa un bel respiro, si schiarisce la voce : «Hum, hum, hum» e decide di cantare una canzone da orsi, la canzone dolce che gli cantava la mamma per farlo addormentare.”

In una fresca giornata di quasi inverno, Papà Orso lascia la tana per precipitarsi alla ricerca di Orsetto, scappato dietro un’ape fuori tempo massimo. Finisce in un posto pieno di rumore, ma poi una musica bellissima

Grandi, minuziose, irresistibili illustrazioni dentro cui correre a caccia di Orsetto.

 

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Sul manicomio

settembre 3, 2016 in Racconti e poesie da Stefano Bottarelli

Sul manicomio è

una luce pazza di settembre,

tu esci dalla sala

a fumare, io so di te

quello che tu sai di me,

Mario Tobino sonnecchia nella

guardiola, il cuore di ogni

aiola che ci fa atroci

splende di voci

viola.

voci viola

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

In Valvestino sull’altalena… Tra storia e fantasia

agosto 28, 2016 in Album fotografici, Approfondimenti da Pino Mongiello

Questioni di confine ricordando Francesco Giuseppe

valvestinoQuest’anno mi son lasciato convincere a partecipare, in Valvestino, alla festa di compleanno dell’imperatore austro-ungarico Francesco Giuseppe, morto nel 1916, nel corso della Prima guerra mondiale. L’evento non ha ancora una tradizione solida ma lo si celebra già da sette anni. Moerna, dunque, un piccolo borgo di 191 abitanti, a 1000 mt di altitudine, ha ospitato la festa con rievocazione in costume di un fatto che non è mai avvenuto: la visita in valle del sovrano asburgico, con la sua corte. Sta di fatto che una gran folla di gente si è avventurata fin lassù per vedere da vicino le comparse di una sceneggiata dal vago sapore nostalgico, belle statuine dai volti rassicuranti atteggiati al sorriso. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Il segreto del tasso [6]

agosto 26, 2016 in Letteratura da Silvano Danesi

thumbnail_Sacerdote-druidoLo stavano aspettando da giorni, sin da quando le cornacchie in cielo avevano dato il segnale,  intessendo voli  sulla linea di sud ovest.  L’annuncio del suo arrivo era stato letto dai druidi di Bar Ailt nelle stelle e in certi segni che la sapienza antica aveva tramandato oralmente, sin dai tempi in cui la Dea Madre era venerata e rispettata con i suoi figli: quelli nascosti nelle sue viscere, quelli radicati nella sua carne e quelli affaccendati sulla sua superficie, nelle sue acque o nel cielo.

Le segnalazioni dei fuochi, che trasmettevano la notizia da triangolo a triangolo, sulla rete che congiungeva ai luoghi sacri, avevano confermato la notizia: Gwydd era in viaggio.

Le sacerdotesse avevano digiunato e scrutato nelle polle  d’acqua limpida, alimentata dalla fonte sacra, per seguirne i passi mentre, partito da terre lontane, in prossimità di un mare sconosciuto, attraversava monti e pianure, guadava fiumi, per portare a Bar Ailt la sapienza antica che avrebbe dato avvio ad una nuova stagione di prosperità.  Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Le nostre città d’America: le generazioni disperse

agosto 26, 2016 in Approfondimenti, Recensioni da Mario Baldoli

libro-unaltra-americaUn’insolita ricerca quella del giornalista Alberto Giuffrè, Un’altra America. Viaggio nelle città “italiane” degli Stati Uniti, ed. Marsilio.

Si sa che decine di città americane hanno il nome di città italiane, quindi probabilmente furono fondate da immigrati italiani. Che ne è di queste città? E dei discendenti che le fondarono?

Giuffrè ne ha scelte otto, partendo dall’importanza del nome e dall’appartenenza a Stati diversi. Ha così compiuto un lungo viaggio dalla California alla Florida al confine col Canada: Rome, Venice, Palermo, Florence, Genoa, Naples, Milan, Verona.  Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Imparare e camminare

agosto 26, 2016 in Racconti e poesie da Chiara Zonta

M’isso.

Passo primo. Barcollo.

Secondo passo. Tracollo.

Cauta, mi alzo. Curiosa, avanzo.

Un passo, un altro, un saltello, un balzo.

Danzo?   Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

“Unastoria” di Gipi

agosto 25, 2016 in Graphic novel da Beatrice Orini

unastoria

“Unastoria” di Gipi (Coconino Press)

“Dammi risposte complesse.
Please”

Unastoria è la storia di Silvano Landi, noto scrittore quasi cinquantenne ricoverato in un ospedale psichiatrico perché a un passo dall’abisso. Ma è anche la storia del suo bisnonno Mauro, soldato al fronte nella Prima Guerra Mondiale.

Unastoria sono due storie dentro pagine di paesaggi ad acquarelli spogli di parole e riempiti di poesia, dentro pagine fitte di dialoghi ed essenziali nei tratti in bianco e nero.

Un’esplorazione di stili, sentimenti e pensieri – sull’amore, il dolore, la prossimità con la morte, la forza della vita – alla ricerca di risposte complesse.

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Il mio gigante buono

agosto 18, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

Il mio gigante buono
ha occhi di cielo
veste la bruma e la rugiada
la pioggia e la neve.

Nelle sue mani la scoperta
la meraviglia di un giorno qualsiasi.

Nei suoi occhi la vita
sulla pelle il desiderio
nelle gambe l’audacia
nel core il sogno. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest