Imparare e camminare

agosto 26, 2016 in Racconti e poesie da Chiara Zonta

M’isso.

Passo primo. Barcollo.

Secondo passo. Tracollo.

Cauta, mi alzo. Curiosa, avanzo.

Un passo, un altro, un saltello, un balzo.

Danzo?   Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Il mio gigante buono

agosto 18, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

Il mio gigante buono
ha occhi di cielo
veste la bruma e la rugiada
la pioggia e la neve.

Nelle sue mani la scoperta
la meraviglia di un giorno qualsiasi.

Nei suoi occhi la vita
sulla pelle il desiderio
nelle gambe l’audacia
nel core il sogno. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

L’onda si lascia sulla spiaggia

agosto 3, 2016 in Racconti e poesie da Stefano Bottarelli

L’onda si lascia sulla spiaggia

e lo sciacquio trasale.

Traccia fila d’aria il gabbiano

sopra noi: pensiamo

al mondo delle nostalgie

umane e a lui che vola,

senza tornare.

a lui che vola

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Grembo teso

giugno 22, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

Notte cauta
regala
minuzie
colorite
frammenti
di luna
si specchiano
entro polle argentine. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Risveglio

giugno 16, 2016 in Racconti e poesie da Stefano Bottarelli

Tocchi di sveglia

sui cuori in apnea,

livrea alata di angeli

sopra le cinque all’alba

tenera d’un tocco di piede

al mio, viene il sole, si apre

il canto dei volatili

all’albero fermo: mi ricordo

di dormirti accanto.

il canto dei volatili

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Rosso rubino

maggio 20, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

Chicchi  di neve
accolgono
emozioni acerbe
premure caute.

Una dopo l’altra
sono sfilati
ricordi
sentori
gioie
amarezze
leggerezze
tinte di giada. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Una bicicletta per Vittoria

aprile 13, 2016 in Racconti e poesie da Milena Del Vecchio

biciclettaMolte volte ci chiediamo cosa sia la felicità.

La cerchiamo ovunque, la rivestiamo di porpora e di cremisi; la demonizziamo rendendola incapace di prender forma; la troviamo nell’effimero volteggiare di abiti di tulle e mussola; la mascheriamo con pesanti trucchi a colori vivaci; la oscuriamo tristemente e di lei, non resta che un ricordo fugace, incerto, vago.

La felicità è qui, accanto a noi, ricalca i nostri passi, a braccetto con l’ombra del corpo che si disegna sull’asfalto assolato o fra le orme nella neve.

Ha l’odore di buono e di oggi, non di un domani lontano, nella distanza indefinita, nel mare increspato di viola. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Sherlock & Elementare (5) – Breve storia d’incompletezza e masochismo in 4 atti

febbraio 8, 2016 in Racconti e poesie da Claudio Ianni Lucio

Sherlock & Elementare 5Atto I – Tag Team, Team-up

Fuori piove. Hyde ascolta il rumore delle gocce schiantarsi dove vento e gravità decidono di farle impattare. Buon per loro che non percepiscono quello che gli capita, constata Hyde, rammaricandosene però l’istante successivo per aver perso l’opportunità di un pensiero sadico e gratuito.

Hyde sa che, finché non uscirà dalla porta, la pioggia rimarrà soltanto un rumore incapace d’inzuppargli i vestiti. Forse non piove nemmeno, in fin dei conti, conclude. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Speranza

gennaio 25, 2016 in Racconti e poesie da Stefano Bottarelli

Sono felice

quando mia figlia esce

coi suoi amici nella sera perlata,

mia moglie ride al capezzale della

televisione, allora dal comodino leggo

“Il sesto angelo” di Padre Turoldo e affondo

i sensi nella tremenda notte di

grandi verità.

notte stellata

 

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Sherlock & Elementare (4) – Breve storia di logica e necessità

settembre 21, 2015 in Racconti e poesie da Claudio Ianni Lucio

Sherlock & Elementare 4Quando qualcuno cerca di raggiungere un obiettivo, sarà sempre ostacolato dall’involontario intervento di qualche altra presenza (animata o inanimata). Tuttavia, ci sono obiettivi che vengono raggiunti, in quanto la presenza che interviene cerca a sua volta di raggiungere un obiettivo ed è, naturalmente, soggetta a interferenze.” –  Legge di Sodd –

Sherlock Holmes, tra una gustosa boccata di pipa e l’altra, seguiva con lo sguardo Elementare Watson vagare nel cortile affaccendato un momento in questa cosa e un momento dopo in quell’altra, ognuna vuota, talune inopportune.

Volle provare quel che si prova nell’essere un Elementare Watson, così s’immedesimò nell’assistente.

Le cose iniziarono a vorticare, come se il mondo fosse una giostra tutt’intorno a lui a far da palo nel mezzo; le tende volevano essere ora aperte e ora serrate, senza alcuna specifica ragione. Leggi il resto di questa voce →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest